Canon ha annunciato la EOS 60D nel segmento intermedio/amatoriale, dopo molte elucubrazioni ed attese. In realtà non è proprio un aggiornamento completo della 50D, vediamo in breve perché.

Offre effettivamente funzionalità migliorate come:

  • riprese video HD (ereditate dal modello di fascia più alta 7D);
  • sensore da 18 megapixel contro i 15 della 50D;
  • gamma ISO fino a 6400 (escludendo i valori espansi che non considero molti usabili e servono a fare "marketing").

A parte questo, però la 60D ha anche alcune funzionalità ridotte rispetto al passato quali:

  • corpo in un misto plastica e metallo;
  • non più le micro-regolazioni dell'autofocus (quindi se serve una taratura anche solo di massima bisogna rivolgersi ai centri di assistenza Canon a pagamento se non più in garanzia!), ma perché eek?
  • scatto a raffica a 5.3 contro 6.3 al secondo della 50D (è vero che i megapixel ora sono di più ma la tecnologia ha anche fatto progressi);
  • utilizzo di schede di memoria SD (Secure Digital) invece delle più grandi Compact Flash (tutti i modelli Canon di fascia alta utilizzano CF).

E' una mossa strana da parte di Canon, pare puramente commerciale per tenersi lontano dal modello migliore, speriamo vivamente che non stia facendo avvicinare la linea amatoriale a quella principianto togliendo funzionalità...