Ieri, notizia non molto inaspettata dalla tendenza di Adobe degli ultimi anni, Adobe ha annunciato che Lightroom si sta spostando ancor più verso il cloud e che viene interrotta l'evoluzione della versione a licenza perpetua.

L'attuale Lightroom CC (il prodotto in abbonamento che viene dato insieme a Photoshop nel pacchetto fotografico) sarà rinominato Lightroom CC Classic e sarà aggiornato con nuove funzionalità e migliori prestazioni - una certa lentezza del programma è probabilmente la lamentela più frequente degli utenti di Lightroom.

Viene invece introdotto un nuovo prodotto chiamato Lightroom CC (forse due nomi un po' diversi avrebbe facilitato la distinzione?) che è una versione semplificata che gira solo su Web/Cloud e pertanto accessibile da qualsiasi terminale (PC, tablet e smartphone).

Alcune delle funzionalità mancanti (almeno nella prima versione) saranno: etichette di colore, scatto telecomandato, cataloghi/librerie multiple.

Sono offerte diverse opzioni di piano a seconda delle applicazioni e della quantità di spazio sul cloud, vediamole tutte in ordine crescente di prezzo:

  • due opzioni a 12.19 € al mese (IVA inclusa):
    • Piano Lightroom CC: Lightroom CC + 1 TB di spazio sul cloud;
    • Piano Fotografia CC: Lightroom CC + Lightroom Classic + Photoshop CC + Portfolio + Spark con funzioni premium + 20 GB di spazio cloud;
  • 24.39 € al mese per il Piano Fotografia CC con 1 TB di spazio invece dei 20 GB.
  • 60.99 € al mese per praticamente tutte le applicazione Adobe e 100 GB di spazio.

Infine per questi piani c'è l'opzione di spazio sul cloud aggiuntivo di 2/5/10 TB a circa una decina di € per TB.

E ora le "pessime" notizie: la versione a licenza perpetua di Lightroom è abbandonata, ossia se si vuole continuare a tenere aggiornato Lightroom con nuove funzionalità, dal prossimo mese l'unica opzione è passare all'abbonamento, che per chi ha usato finora solo Lightroom a licenza vuol dire spendere almeno 3 volte in più: l'aggiornamento di Lightroom costa intorno agli 80-90 € ed esce circa ogni 2 anni quindi vuol dire un costo annuo intorno ai 40 € mentre l'abbonamento, che include anche Photoshop e/o lo spazio sul cloud, parte da 150 € l'anno!

Ci sono infatti in rete moltissimi commenti negativi su questa mossa ma è molto improbabile che Adobe faccia marcia indietro, in questo modo da chi è sottoscrittore si garantisce una rendita continua e significativa. Molti si stanno quindi guardando intorno ed addirittura un sito concorrente, MacPhun, ha simpaticamente messo in prima pagina un annuncio ammiccante "cosa viene dopo l'annuncio di Adobe?".

Come Lightpoint stiamo preparando una guida per orientarsi sui prodotti alternativi a Lightroom, per cui... rimanete sintonizzati.

Aggiungi commento
  • Nessun commento trovato