Lunedì scorso, vigilia di Natale come un regalo, è stato rilasciato Darktable 2.6, il software opensource per la gestione delle immagini RAW. Questo aggiornamento del software gratuito contiene veramente moltissimi aggiornamenti e nuove funzionalità, rendendolo uno strumento molto potente per coloro che cercano una soluzione senza costi per l'elaborazione e la catalogazione delle loro foto anche RAW, insomma un concorrente di Lightroom anche se quest'ultimo ha un'usabilità decisamente superiore - per un elenco di alternative a Lightroom si può far riferimento al nostro articolo qui.

Darktable è disponibile per Windows, MacOS e  anche per Linux (una scelta non comune specialmente per i software fotografici a pagamento). Il link all'annuncio ufficiale in inglese è disponibile a questo link.

Vediamo nel dettaglio le nuove funzioni e i miglioramenti introdotti da Darktable 2.6:

  • principali nuove funzionalità:
    • nuovo modulo di ritocco che consente modifiche basate sulla frequenza dell'immagine negli strati (layer);
    • nuovo modulo di simulazione pellicola che può sostituire la curva base e quella per ombre ed alte luci;
    • nuovo modulo per gestire le versioni multiple di un'immagine (chiamati duplicati) nella camera oscura con la possibilità di aggiungere un titolo, aggiungere/rimuovere una versione, effettuare confronti, ecc.;
    • nuovo controllo su base logaritmica per la curva tonale;
    • nuova modalità per il modulo di profilatura colori ICC personalizzato ("unbreak profile");
    • anteprima della maschera per regolarne dimensione e durezza prima di applicarla;
    • possibilità di cambiare l'area di ritaglio nel modulo di correzione della prospettiva;
    • la maschera di sfocatura è stata arricchita di un filtro guidato che consente di regolarla finemente (attiva sugli spazi colore RGB e Lab);
    • il modulo di bilanciamento colore ha due nuove modalità basate su ProPhotoRGB e HSL (Tinta - Saturazione - Luminosità).
  • Altri miglioramenti:
    • rimaneggiata la tavola luminosa (etichette colorate, tipo di immagine, copia locale);
    • opzione per mostrare alcune informazioni dell'immagine direttamente sulle miniature;
    • barre di scorrimento opzionali sulla tavola luminosa o anche sulla camera oscura;
    • ogni maschera del modulo di clonazione può ora avere una sua regolazione di opacità;
    • miglioramenti nella migrazione dai concorrenti Lightroom e Capture One verso Darktable: il modulo di importazione di Lightroom supporta l'acquisizione di creatore/diritti/titolo/descrizione/pubblicatore mentre per Capture One c'è un nuovo script per importare le raccolte in Darktable;
    • nuove opzioni di filtro di ordinamento (aspetto dell'immagine, velocità di scatto, gruppo, ordinamento personalizzato con drag&drop);
    • raccolte basate sullo stato della copia locale;
    • nuovi livelli di zoom al 50%, 400%, 800% e 1600%;
    • migliorato il supporto al RAW monoscromatico;
    • aggiunto aiuto contestuale che punta al manuale di Darktable;
    • migliorato il supporto a copia/incolla per istanze multiple dei moduli;
    • possibilità di modificare il nome delle istanze dei moduli;
    • aggiunta la modifica su base frequenza per i moduli di rimozione del rumore;
    • modalità differenti per selezione le etichette gerarchiche nel modulo di raccolta (solo l'etichetta del corrente padre, tutti i figli o il padre e i figli);
    • migliorata la gestione delle immagini raggruppate con la possibilità di impostare le stellette e le etichette di colore per l'intero gruppo;
    • ora è possibile applicare un preset ad una nuova istanza di modulo (click del tasto centrale del mouse).
  • Aggiunto il supporto a moltissime fotocamere - si ricorda solo che il formato RAW CR3 di Canon non è ancora supportato.
  • Risolti molti bug (ad esempio ora funziona la ricerca dalla vista mappa).

Al solito, questa nuova versione è presente nella nostra Banca dati LightPoint di Software Fotografici qui.

Aggiungi commento
  • Nessun commento trovato